mercoledì 16 dicembre 2009

La mia PRIMA pizza (alta e col fondo croccante)...

La mia creatura *__*
Quanto era buona...mamma mia *____*

Ok, torniamo seri.
(!!!)
....

Per una pizza rettangolare di cm 15x20-25 circa

(per la pasta):

250-270g farina 00
12g lievito di birra in busta Pane Angeli
1 cucchiaino di zucchero
Sale
Acqua q.b.

(per la farcitura):

Olive verdi denocciolate
Una cipolla
Stracchino o mozzarella di bufala
Salsa di pomodoro Mutti, 2/3 di lattina di quelle piccolissime = circa 1/3 di una grande (è dolcissima e non acida)
Olio extravergine di oliva
Origano
sale

Mischiare in un recipiente farina, lievito e zucchero; aggiungere l’acqua; aggiustare di sale. Impastare x 10 min maltrattando la pasta il più possibile (pugni, lanci, e così via...), poi fare una palla con taglio a croce, INFARINARE ABBONDANTEMENTE e lasciar lievitare accanto al termosifone, sotto un canovaccio fissato a tendina (tramite molletta) sul termosifone stesso, in modo che l'aria calda entri dal basso e resti intrappolata sotto la tendina, dove si trova la teglia. (questa fase è MOOOOOLTO importante = coccolate i vostri lieviti...!!! :-))
Quando l'impasto è cresciuto molto e fa le bolle, stenderlo in una teglia antiaderente di cm 15x20 circa, NON OLIATA (sennò non viene la crosticina) e rimettere a lievitare dove prima.
Per il condimento: mischiare in una tazza salsa di pomodoro, olio e.v.o, origano, sale.
Affettare la cipolla, spezzettare lo stracchino, prendere le olive verdi snocciolate e mettere il tutto da parte (ogni cosa separatamente).
Quando la pasta è lievitata ulteriormente, mettere prima l’emulsione di pomodoro, poi stracchino, cipolla e olive. Non impressionarsi se la cipolla sembra esagerata, con la cottura sparisce!!!!! Abbondare anche con le olive.
Infornare a 230-250°C per circa mezz’ora a forno ventilato; nell’ultimo periodo togliere la ventilazione e lasciare solo la resistenza inferiore del forno.
A cottura ultimata (= a crudo), aggiungere, volendo, bresaola, origano e un filo d’olio.

giovedì 10 dicembre 2009

Piatto di bresaola con germogli di soia croccanti, champignons e briciole di grana


...Sempre per la serie: "tornati a casa alle sette e mezza pieni di disperazione", questa sera vi presento una cosina davvero molto buona e moooolto veloce, variazione personale della celebre bresaola con scaglie di grana. Ancora una volta, sorprendenti i germogli di soia...!

Ingredienti:
bresaola
funghetti champignons sott'olio
origano secco tritato
grana o parmigiano
germogli di soia in barattolo (io ho usato quelli dell'Esselunga)
olio extravergine di oliva

Esecuzione:

Disporre le fette di bresaola in un piatto molto ampio, a raggiera; tagliare il grana a fettine e sbriciolarle con le mani sulla bresaola; aggiungere i funghetti e i germogli, dopodichè condire con un filo d'olio e spolverizzare di origano.




martedì 8 dicembre 2009

Riso basmati saltato China-style, con cipollotto, carote e germogli di soia croccanti


Che dire...io adoro la cucina cinese.
Ed anche stasera, devo dire, ne è valsa la pena...anche solo per sentire il profumo intenso e aromatico del riso basmati che cuoce...per non parlare poi del gusto unico dei germogli di soia, esaltato dall'omonima salsa...

Ingredienti:

cipolla/cipollotto
carota
aglio
olio e.v.o
germogli di soia (io ho usato quelli in barattolo dell'Esselunga)
riso basmati
salsa di soia
(sale)

Esecuzione:

Più semplice di così...
Mettete a bollire il riso in acqua bollente salata.
Schiacciate l'aglio e strofinatelo sul fondo della padella, poi fategli prender colore con un po' d'olio, quindi toglietelo.
Aggiungete cipolla e carota tagliate a listarelle, e fatele saltare per poco tempo a fuoco alto (devono restare croccanti). All'ultimo, aggiungete i germogli di soia, saltateli, mettete la salsa di soia (non troppa, occhio che è salata...!) e continuate a saltare. Aggiungete il riso scolato e saltate ancora un poco, mettendo ulteriore salsa di soia, poi servite e, se occorre, aggiungete del sale (la salsa di soia comunque è già salata).

PS: io non li avevo, ma vi consiglio vivamente di provare questo riso aggiungendo i gamberetti e perchè no, qualche strisciolina di zucchina tagliata a julienne, per dare un tocco di verde al piatto.