mercoledì 21 luglio 2010

Carbonara rivisitata, con mezze maniche, pepe nero & tartufo

E stasera si replica.
Mica potevo abbandonarlo a un destino di solitudine chiuso nel suo triste barattolo, quel piccolo funghetto nero...!
Così ci è scappata la pasta. E che pasta...!

Per una persona:
Fate un soffrittino con uno scalogno, facendolo arrivare alla soglia dello sbruciacchiamento, che è più buono.
Regolate di sale.
Scolate la pasta (rigorosamente mezze maniche rigate), tenendo da parte un po'd'acqua di cottura, e unitela (la pasta) al soffritto, insieme a un cucchiaio d'acqua di cottura. Fatela tostare bene fin quasi a renderla croccante; poi rompeteci dentro un uovo e mescolate bene fino a cottura dello stesso. Impiattate e spolverate di pepe nero e scaglie di tartufo.

Assolutamente sublime!

martedì 20 luglio 2010

Insalatina tiepida di patate al burro, scalogno e tartufo


Io adoro l’insalata di patate.
E questa non me la potevo proprio perdere.
Inventata in una serata come tutte le altre...di diverso c’era solo una cosa: LUI...una presenza insolita nel mio frigo, amorevolmente avvolto in un tovagliolo umido e riposto al sicuro in un ex barattolo della marmellata.
Sua Maestà Il Tartufo.
Giusto il tempo per una rapida consultazione della mia bibbia dell’abbinamento gastronomico, e poi lllllà, è nata questa chicca gastronomica, che mi ha lasciato con un solo rammarico: le patate erano troppo poche...ne volevo ancora!!!

Per una persona:
Ho preso una patata media e l’ho tagliata a fette spesse circa 1,2 cm e poi ogni fetta in cubetti piuttosto piccoli.
Ho affettato sottilmente uno scalogno e schiacciato uno spicchio d’aglio, poi diviso in 2 metà.
Ho tagliato una fettina di burro, e l’ho amalgamato a parte dello scalogno e sale dentro una coppetta tonda da macedonia.
Ho cotto la patata in acqua bollente salata aromatizzata (l’acqua) con la restante parte dello scalogno e l’aglio aggiunti a freddo prima del bollore.
Ho scolato le patate, l’aglio e lo scalogno e li ho messi nella coppetta insieme al burro aromatizzato, mescolando per un po’ finchè il burro non si è sciolto e le patate non hanno iniziato a prendere il condimento, sfaldandosi appena. Ho aggiunto qualche scaglia di tartufo nero, e un filo di olio al tartufo bianco (Quest’ultimo si può anche omettere).